100 migliori battute di Demetri Martin

ITALIANOENGLISH
NOTE:
To read the english version of this article, click on “ENGLISH” on the top of the tab.

Dopo le 100 migliori battute di Steven Wright e Mitch Hedberg, è il momento della classifica delle 100 migliori battute di Demetri Martin, altro grande comico aforista statunitense.

In più di 15 anni di carriera, Demetri Martin è riuscito a realizzare un gran numero di spettacoli, due libri, un’infinità di disegni comici “minimalisti”, due stagioni di un suo show televisivo dal nome “Important things with Demetri Martin”, una poesia interamente palindroma intitolata “Dammit, i’m mad”, e soprattutto una grandissima quantità di battute straordinarie.

battute di Demetri Martin these_are_jokesDurante i suoi spettacoli, a volte Demetri applica dei cambiamenti alla normale formula della comicità one-liners, ad esempio accompagnando alcune battute con un sottofondo musicale (di solito suonato da lui stesso con una chitarra o altri strumenti musicali); oppure accorpandone alcune simili come avviene nella “canzone dei simili e dei contrari” e nel “Valzer delle informazioni personali“; o ancora tramutandone alcune in visual jokes, come ad esempio avviene per i suoi già citati disegni.

Lo stile delle battute di Demetri Martin è folle, surreale, imprevedibile. Battute spesso rapide e fulminanti, che però sottintendono una grande genialità, le migliori spingono ad una riflessione per essere capite appieno. Non nascondo che, per quanto riguarda la maggior parte delle battute di Demetri Martin (così come di Wright, Hedberg e tantissimi altri grandi comici), mi piacerebbe molto conoscere i processi mentali che si celano dietro la loro creazione.

Come per i due articoli precedenti, ho trascritto ogni battuta nella sua forma originale in inglese, aggiungendo poi sotto ognuna di esse la traduzione in italiano.

 

After the top 100 Steven Wright and Mitch Hedberg jokes, it’s time for the top 100 best jokes of another great american one-liners comedian: Demetri Martin.

In more than 15 years of career, Demetri Martin managed to make many on stage appearances, he wrote 2 books, drew a countless amount of funny “minimalist” drawings, did two seasons of his own TV show called “Important things with Demetri Martin”, wrote an entirely palindrome poem titled “Dammit, I’m mad”, and above all he has made a huge amount of amazingly funny jokes.

battute di Demetri Martin these_are_jokesDuring his performances, sometimes he applies some changes to the usual one-liners comedy formula, such as accompanying some jokes with a background music (usually played by himself with a guitar or other musical instruments); gathering some similar jokes together as he did in the “Song of sames and opposites” and in the “Personal information waltz”; or even transforming some of them in visual jokes, as he did for his aforementioned drawings.

The style of Demetri Martin jokes is absurd, surreal, unpredictable. Most of his jokes are quick and funny, with an always present subtext of cleverness, his best jokes push you to think about them in order to understand their meaning completely
I have to admit that I would like to know the mental processes that lie behind the creation of many Demetri Martin jokes (as well as Steven Wright and Mitch Helberg ones, and those of many other great comedians).

Like in the two previous articles, I wrote down each joke in their original english form, adding an italian translation under each one of them.

 

100 – It was my friend’s birthday and I was mad at him, so I sent him a card. It said “Happy birthday”, but I put quotes around the word “Happy”.
Era il compleanno di un amico ma ero arrabbiato con lui, così gli ho mandato un biglietto. C’era scritto “Buon Compleanno”, ma “Buon” era tra virgolette.

99 – If you can’t tell the difference between a spoon and a ladle, then you’re fat.
Se non capisci la differenza tra un cucchiaio e un mestolo, allora sei grasso.

98 – I like parties, but I don’t like piñatas because the pinata promotes violence against flamboyant animals. “Hey, there’s a donkey with some pizzazz. Let’s kick its ass.” What I’m trying to say is, don’t make the same Halloween costume mistake that I did.
Mi piacciono le feste, ma non mi piacciono le pentolacce perché promuovono la violenza contro gli animali appariscenti. “Ehi, c’è un asino buffo. Riempiamolo di botte.” Quello che sto cercando di dire è: non fate lo stesso errore che ho fatto io col mio costume di Halloween.

97 – I think they named oranges before they named carrots. “What are these?” “Those are orange. Oranges” “What about these?” “Oh crap. Long-pointies?”
Penso che abbiano dato prima il nome alle arance e poi alle carote. “Come le chiamiamo queste?” “Sono arancioni. Arance” “E quest’altre?” “Oh cazzo. Lunghetti appuntiti?”

96 – Owning a dog in a city is like saying, “My need for companionship outweighs my distaste for picking up shit.”
Avere un cane in città è come dire: “Il mio bisogno di compagnia supera il mio disgusto per raccogliere la merda.”

95 – The best in a marathon would be to pick up a wallet at the starting line, that would be like “Sir, excuse me, you dropped this. Sir! Sir! Please Wait!”
La cosa più divertente in una maratona sarebbe alzare da terra un portafoglio alla linea di partenza: “Signore, scusi, le è caduto questo. Signore! Signore! Aspetti, si fermi!”

94 – I like to stand near ATM machines, and when somebody types in their pin number, I go, “Got it!” And then I run away.
Mi piace accostarmi ai bancomat, e quando qualcuno digita il suo numero pin, urlo “preso!” E scappo via.

93 – I think it’d be cool if you were writing a ransom note on your computer, if the paper clip popped up and said, “It looks like you’re writing a ransom note. Need some help? You should use stronger language; you could get more money.” “Thanks, paper clip with a tattoo! Nice bandana.”
Io penso che sarebbe cool se mentre stessi scrivendo una richiesta di riscatto sul tuo computer, spuntasse la graffetta e dicesse: “A quanto pare stai scrivendo una richiesta di riscatto. Serve aiuto? Dovresti usare un linguaggio più forte; ti darebbero più soldi.” “Grazie, graffetta con un tatuaggio! Bella bandana.”

92 – People only mention that it’s a free country when they’re doing something shitty.
Le persone menzionano il fatto che siamo in un paese libero solo quando fanno qualche stronzata.

91 – I find that at most theme parks, the theme is, “Wait in line, fatty.”
Ho scoperto che nella maggior parte dei parchi a tema, il tema è: “Aspetta in fila, ciccione.”

90 – Twins are really interesting, because they’re the only people who can write a biography and an autobiography at the same time.
I gemelli sono molto interessanti, perché sono le uniche persone che possono scrivere contemporaneamente una biografia e un’autobiografia.

89 – I don’t like graffiti unless it teaches me something, you know? Like “Oh, that’s how Alex feels about Maria. I wouldn’t have known if I had not walked by there, thank you.” Graffiti’s the most passionate literature there is, you know? It’s always like “Bush sucks!”, “U2 Rocks!”. I want to make indifferent graffiti. “Toy Story 2 was okay!” “I like Sheryl as a friend, but I’m not sure about taking things further”, “This is a bridge!”, “That guy’s right!”
Non mi piacciono i graffiti a meno che non mi insegnino qualcosa, sapete? Tipo: “Oh, ecco cosa prova Alex per Maria. Non l’avrei mai saputo se non avessi camminato da queste parti, grazie.” I graffiti sono la forma di letteratura più passionale che ci sia, sono sempre cose come: “Bush fa schifo!”, “Viva gli U2!” Io voglio fare dei graffiti differenti: “Toy Story 2 è stato bellino!” “Sheryl mi piace come amica, ma non sono sicuro di voler andare oltre con lei”, “Questo è un ponte!” “Quel tizio ha ragione!”

88 – This summer i wanna go to the beach, and bury metal objects that say “get a life” on ‘em.
Quest’estate voglio andare in spiaggia e sotterrare degli oggetti metallici con su scritto “fatti una vita”.

87 – I like video games but they’re very violent. I wanna design a video game in which you have to take care of all the people who have been shot in the other games. “Hey man, what are you playing?” “Super Busy Hospital… 2. Please leave me alone. I’m performing surgery on a man who was shot in the head 57 times.”
Mi piacciono i videogiochi ma sono molto violenti. Voglio creare un videogioco dove bisogna prendersi cura di tutte le persone a cui hanno sparato negli altri giochi. “Ehi amico, a cosa stai giocando?” “A Ospedale Super Affollato… 2. Non distrarmi per favore. Sto operando un uomo che è stato sparato alla testa 57 volte.”

86 – Earrings are the same as sneezes. Two is okay, but ten in a row is annoying. If you have two, then God bless you.
Gli orecchini sono come gli starnuti. Due vanno bene, ma dieci di fila mi innervosiscono. Se ne sono solo due, allora Dio ti benedica (salute).

85 – I think a treehouse is such insensitive. That’s like killing someone and then making one of it’s friends hold it.
Trovo che una casa su un albero sia molto insensibile. È come uccidere qualcuno e poi farlo mantenere a un suo amico.

84 – I think statues are wonderful. They show us what great people would look like if birds shit all over them.
Penso che le statue siano fantastiche. Ti fanno vedere come sarebbero le persone famose se gli uccelli gli avessero cagato addosso.

83 – A drunk driver is very dangerous. So is a drunk backseat driver if he’s persuasive. “Dude, make a left.” “Those are trees. Trust me.”
Un guidatore ubriaco è molto pericoloso. Ma lo è anche un passeggero ubriaco, se è persuasivo. “Amico, gira a sinistra” “Quelli sono alberi, fidati di me.”

82 – A jerk on a motorcycle is equal to a leaf. Because I find beautiful when these fall.
Uno sbruffone su una motocicletta è uguale a una foglia. Perché sono due cose che trovo belle quando cadono.

battute di Demetri Martin

81 – You can say thanks, and you can say thanks a million, but any number in between? Uh-uh. “Hey, man, thanks 256.” “What?” “Yeah, you gave me a ride. That’s not worth a million. You know what? 255 for questioning me. Keep it up, stupid. We’re headed for thanks 0, and that’s no thanks.“
Si può dire “grazie” oppure “grazie mille”, ma qualsiasi altro numero nel mezzo? No no. “Ehi amico, grazie 256.” “Cosa?” “Già, mi hai solo dato un passaggio. Non vale mille grazie. Sai una cosa? Questa domanda ti è costata 255 grazie. Continua così, stupido. Ci stiamo avvicinando a zero grazie, cioè no grazie.”

80 – I was staying in a hotel, and I asked for a wake-up call. Next morning the phone rang, and a voice said, “What are you doing with your life?” “I’m up!”
Ero in un hotel, e avevo chiesto il servizio sveglia. La mattina seguente squilla il telefono, e una voce dice: “Cosa stai facendo della tua vita?” “Sono pronto!”

79 – I was making pancakes the other day and a fly flew into the kitchen. And that’s when I realized that a spatula is a lot like a fly swatter. And a crushed fly is a lot like a blueberry. And a roommate is a lot like a fly eater.
L’altro giorno stavo facendo dei pancakes quando all’improvviso è entrata una mosca nella cucina. E in quel momento ho capito che una spatola somiglia molto a un acchiappamosche. E una mosca spiaccicata somiglia molto a un mirtillo. E un coinquilino somiglia molto a una pianta carnivora.

78 – Birds are one of the only other creatures who make their own houses, and they’re one of the only creatures we make houses for. That is arrogant. “What’s that? That’s your house? That’s a shitty patio at best, come on. Just some sticks in a circle, this is embarrassing. You want a house? I’ll make you a house, it will be like a little human house. I know you can fly but i put a roof on it, top shit, deal with it. Little hole that’s too small for your body to try to get in in all of that.” Birds are in the house like, “I feel ridiculous. The other animals think we’re trying to be little people, this is really pathetic.” “Shut up Louis, it’s a free house. And don’t shit here, go outside, alright?”
Gli uccelli sono alcune delle creature che costruiscono le proprie case, e alcune delle creature a cui noi costruiamo delle case. “Cos’è quella? È la tua casa? Sembra più una terrazza scadente, andiamo. Giusto qualche bastoncino in cerchio, è imbarazzante. Vuoi una casa? Te la costruisco io, sarà come una piccola casa per umani. Lo so che puoi volare ma ci metto un tetto in cima, roba forte, abituati. Ci metto anche un piccolo buco che è troppo piccolo per farci passare il tuo corpo.” Gli uccelli nella casetta: “Mi sento ridicolo. Gli altri animali pensano che cerchiamo di essere piccole persone, è davvero patetico.” “Stai zitto Louis, è una casa gratis. E non fare cacca qui, vai fuori, ok?”

Watch the video

77 – It’s hard to know what’s gay in life, like… boxing. That’s two guys fighting over a belt.
E’ difficile capire cosa è gay nella vita, ad esempio… la boxe. Sono due tizi che si picchiano per una cintura.

76 – “Simplify, simplify, simplify.” Said Henri David Thoreau. One of my favorite quotes. I was surprised when I saw the full quote: “Simplify, simplify, simplify, simplify, simplify, simplify,simplify, simplify.”
“Semplificare, semplificare, semplificare.” Disse Henri David Thoreau. Una delle mie citazioni preferite. Rimasi molto sorpreso quando lessi la frase completa: “Semplificare, semplificare, semplificare, semplificare, semplificare, semplificare, semplificare, semplificare.

75 – I was on the train the other day, and I heard somebody say, “I’m really good at checkers”. That’s the same thing as saying, “I’m not good at very many things.”
L’altro giorno ero nel treno, e ho sentito qualcuno dire: “Sono molto bravo alla dama cinese”. Che è uguale a dire: “Non sono bravo in un sacco di cose.”

74 – A row of motorcycle is the same as dominoes. At least when no one else is around.
Una fila di motociclette è uguale al domino. Almeno quando nessuno è nei paraggi.

73 – I’ve learned that there’s a fine line between killing a fly, and applauding a fly.
Ho imparato che esiste una sottile differenza fra uccidere una mosca e applaudire una mosca.

72 – I have an L-shaped sofa. Lower case.
Ho un divano a L. Minuscola.

71 – I think a ceiling fan is there usually just to tell people “Hey, no jumping around in this room. This is not the place to get really good news.”
Penso che un ventilatore da soffitto serva solo a dire alle persone: “Ehi, è vietato saltare in questa stanza. Questo non è un posto per dare ottime notizie.”

70 – I went to the shoe store and I said, “hey, can I get those in a 10?” The guys said “sure” and he went in the back. A couple minutes later he came out and goes “I don’t have a 10, I have a 9.” “Great! Because when you were in the back my toes got severed off. Normally it would be retarded for you to say a number different than what we agreed on, but given my very recent accident, you’re right on.”
Sono andato al negozio di scarpe e ho chiesto: “Posso avere queste di taglia 44?” Il commesso ha detto: “Certo” ed è andato nel retro. Un paio di minuti dopo è tornato e ha detto: “Non abbiamo una 44, abbiamo una 43.” “Ottimo! Perché mentre eri nel retro mi si sono staccati gli alluci. Normalmente sarebbe stupido da parte tua propormi un numero diverso da quello che avevamo concordato, ma visto il mio recentissimo incidente, è una domanda legittima.”

69 – I was walking on the beach in California and a volleyball rolled up by my feet. And this guy yelled “Little help!” So I just kicked it a little bit towards him.
Stavo camminando sulla spiaggia e una palla è rotolata ai miei piedi. Un tizio ha urlato: “Un piccolo aiuto!” Così ho calciato un pochino la palla verso di lui.

68 – I wanna make a jigsaw puzzle that’s 40’000 pieces. And when you finish it it says: “Go outside”.
Voglio creare un puzzle di 40’000 pezzi. E quando viene completato c’è scritto: “Esci un po’”.

67 – If I had a bookstore, I’d make the mystery section really hard to find.
Se avessi un negozio di libri, renderei il reparto dei libri mystery molto difficile da trovare.

66 – I like the beach. I like to get there really early before everyone else shows up and take like thirty bottles with notes in them and throw them into the water. Then I wait for everyone to come to the beach and when someone goes to pick up one of the bottles, I go up behind them because when they open it there’s a note saying “I’m standing right behind you.”
Mi piace la spiaggia. Mi piace andarci prima di chiunque altro e prendere trenta bottiglie, infilarci dentro un messaggio e gettarle in mare. Dopodiché aspetto che arrivino gli altri e quando qualcuno raccoglie una delle bottiglie, vado alle sue spalle perché quando la aprono dentro c’è il messagio che dice: “Sono proprio dietro di te.”

65 – You can say “I love kids” as a general statement, that’s fine. It’s when you get specific that you get in to trouble. “I love twelve-year-olds.”
Puoi tranquillamente dire “mi piacciono i bambini” come affermazione generica. Il problema è quando diventi specifico: “Mi piacciono i dodicenni.”

64 – A jail record is the same as a coin collection. The bigger yours is, the more of your life you’ve wasted.
Una fedina penale è uguale a una collezione di monete. Più è grande, più hai sprecato la tua vita.

63 – One time I was at a crosswalk and I saw a guy wearing the same shirt that I was wearing.  It was kind of a specific shirt. And I looked at him and he was a dork.  Just a dorky looking guy.  And I thought, “I have the same taste as a dork.  That makes me a dork.” Two months later I’m in a restaurant and it happens again.  I see a guy wearing the same shirt that I was wearing.  But he was really good looking and he was with a beautiful woman. And I looked at him and I thought; “I’m the dork. Can’t win.”
Una volta stavo camminando per strada e vidi un tizio con indosso la mia stessa maglietta. Era una maglietta molto particolare. Lo guardai ed era un idiota. Semplicemente un tizio dall’aria idiota. E pensai: “Ho gli stessi gusti di un idiota. Questo mi rende un idiota.” due mesi dopo ero in un ristorante e successe di nuovo. C’era un tizio con indosso la mia stessa maglietta. Ma era affascinante e stava assieme a una ragazza bellissima. Lo guardai e pensai: “Sono l’idiota, non riesco a vincere.”

62 – I once saw two geese fighting and thought, “This is a pillow fight ahead of time”.
Una volta ho visto due oche che combattevano fra loro e ho pensato: “Questa è una battaglia di cuscini in anticipo”.

61 – Some authors write in first person and others write in third person. But I’m writing my book in fifth person, so every sentence starts out with: “I heard from this guy who told somebody…” It’s a long book, it’s very gossipy.
Alcuni autori scrivono in prima persona, altri invece in terza persona. Io sto scrivendo un libro in quinta persona, ogni frase inizia con: “Ho sentito da questo tipo che ha detto a qualcuno…” E’ un libro lungo, pieno di gossip.

60 – A cactus is the opposite of a chair. In my house you can sit anywhere but there. Especially if your ass is bare.
Un cactus è l’opposto di una sedia. A casa mia puoi sederti ovunque ma non lì. Soprattutto se hai il sedere scoperto.

59 – Blàbla vu: The powerful lack of interest you feel when a friend or acquaintance tells you is experiencing déjà vu.
Blàbla vu: Il forte disinteresse che si prova quando qualcuno ti racconta che sta provando un déjà vu.

58 – When I look at the clouds I see so many animals. Like mostly sheep who have lost their heads and legs.
Quando guardo le nuvole vedo sempre un sacco di animali. Di solito pecore che hanno perso la testa e le zampe.

battute di Demetri Martin guitar

57 – I think the best thing about being dumb is that it makes magic a lot better. “Where the hell did that rabbit come from?” “I don’t know, but I’m callin’ the cops. ‘Cause he just cut that lady in half.”
Penso che il lato positivo di essere stupidi è che fa apparire migliore la magia. “Da dove è uscito quel coniglio?” “Non lo so, però io chiamo la polizia. Perchè ha appena segato quella donna in due.”

56 – I am afraid of sharks, but only in a water situation. If I saw a shark on the street, I’d be like, “What? Fuck you!” It’s like the opposite of how I am with lions.
Ho paura degli squali, ma solo in contesti acquatici. Se incontrassi uno squalo per strada direi: “Cosa? Vaffanculo!” È l’opposto di ciò che penso dei leoni.

55 – I heard this r&b song, I turn the radio on, the song comes on. This guy is kinda telling a story, is kinda whining but ok, I’m listening. All of a sudden in the middle of the song a rapper shows up, he does a whole rap, which is his own thing, finishes up, he takes off and we never hear from him again, he’s gone. First guy comes back and finishes the story and the song’s over. I thought it was hilarious because I’ve never seen that in any other art form. Not like in literature, you’re riding a book: “What do you think of that novel?” “Pretty good you know, i got into the story for seven chapters then in the middle there was a really angry first person essay, that was another writer I guess. You know, this guy is a big dick he’s gonna sleep with all this women, it’s a whole thing. He’s not gonna buy ‘em stuff he made that clear, he’ll sleep with them, not looking to get tied down. All caps, very very confident. Part of it rhymed and then the essay was over and went back to the story.”
Ho ascoltato una canzone r&b, accendo la radio e parte. Il cantate sta raccontando una storia, un po’ lamentosa ma ok, la ascolto lo stesso. All’improvviso, nel bel mezzo della canzone, si presenta un rapper, fa un pezzo rap dedicato a se stesso, finisce, se ne va e non torna più per tutto il resto della canzone. Torna il primo tizio, conclude la storia e la canzone finisce. Ho trovato questa cosa esilarante perché non l’ho mai vista fare in nessun’altra forma d’arte. Sicuramente non nella letteratura, tipo stai leggendo un libro: “Ti è piaciuto il racconto?” “Abbastanza, sai. La storia mi è piaciuta per sette capitoli, poi nel mezzo c’era una parte tutta in prima persona, suppongo fosse un altro autore. Ha detto che è uno stronzo, va a letto con un sacco di donne, tutte cose così. E non le comprerà niente, è stato abbastanza chiaro su questo punto, ci va a letto ma non vuole legarsi seriamente. Tutto in lettere maiuscole, molto sicuro di sé. Una buona parte era in rima, poi la sua parte è finita e si è tornati alla storia principale.”

54 – Why are there no positive mysteries? It’s always like, “Who stole the diamond?” Or “Who killed the butler?” How ‘bout, “Hey, who made cookies?” “Somebody cleaned my room.”
Perché non esistono misteri positivi? Sono sempre cose come: “Chi ha rubato il diamante?” Oppure “Chi ha ucciso il maggiordomo?” Che ne dite di: “Chi ha fatto i biscotti?” “Qualcuno ha pulito la mia stanza.”

53 – A friend and I were eating dinner, and he said to me, “If comedy doesn’t work out, do you have a Plan B?” I said, “Hell no. My plans are numbered.”
Ero a cena con un amico, lui mi dice: “Se non dovesse andarti bene la carriera di comico, hai un piano B?” Ho risposto: “Per niente. I miei piani sono numerati.”

52 – A life vest protects you from drowning and a bulletproof vest protects you from getting shot. And a sweater vest protects you from pretty girls.
Un giubbotto salvagente ti protegge dall’annegamento e un giubbotto antiproiettile di protegge se ti sparano. Un gilet di lana ti protegge dalle ragazze carine.

51 – I think it’s weird that when you give someone flowers, you’re really saying, “Here you go. Now watch these die. ‘Cause I like you.” I feel like you should give someone flowers when you want to threaten ‘em. “Here. You’re next.”
Trovo che sia strano il fatto che quando regali dei fiori a qualcuno, in realtà stai dicendo: “Ecco. Adesso guardali morire. Perché tu mi piaci.” Io penso che si dovrebbero regalare dei fiori a qualcuno quando lo vuoi minacciare. “Tieni. Tu sei il prossimo.”

50 – A refrigerator is the opposite of a drug addict. Because the fridge starts in a box and then moves to a house.
Un frigorifero è l’opposto di un drogato. Perché il frigo parte da una scatola e finisce in una casa.

49 – I saw a mystery novel in a foreign language. And I was like “Wow, this is even more so! What does this mean?”
Ho visto un racconto mystery scritto in una lingua straniera. E ho pensato: “Wow, questo è ancora più misterioso. Cosa vorrà dire?”

48 – I saw a poster, it said, “Missing cat” they had a picture of the cat and a whole description. Missing, uh? I think that’s from the human perspective. The cat made a poster that says “Free cat, finally”.
Ho visto un volantino con su scritto “Gatto smarrito”, c’era la foto del gatto con la sua descrizione. Smarrito, eh? Io penso che lo sia solo dalla prospettiva dell’uomo. Il gatto ha fatto un volantino con su scritto “Gatto libero, finalmente”.

47 – I think that maybe I’ll get cremated, but instead of having me put into a urn, I’ll have me put into an hourglass. Then I could still participate. My grandkids would be playing a board game and be like “That’s my grandfather over there, go grab that, he’s like six minutes, slip it over. Bonus rounds: categories, here we go.”
Penso che mi farò cremare, ma invece di farmi mettere in un’urna, mi farò mettere in una clessidra. Così potrò ancora partecipare. Mentre i miei nipotini starebbero giocando a un gioco da tavolo, direbbero: “Quelle sono le ceneri di mio nonno, prendilo e giralo, dura 6 minuti. Andiamo, turno bonus: categorie.”

46 – I was walking towards the grocery store and this guy stopped me and goes “Hey Demetri, can i be in one of your jokes?” I said, “Sure, why not this one?” He’s like “Ok… what is it in tale?” I was like “that’s pretty much it, that’s the joke.” He’s like “Then no, i’m cool, no thanks, I don’t think i wanna be in that joke.” I said, “Too late, i just told it.” “Seriously?” “Yeah, you’re in it.” “Shit!” He walked away, he was pissed off. You know, fictional people can be so moody it’s ridiculous.
Stavo camminando verso il supermercato quando all’improvviso un tizio mi ferma e dice: “Ehi Demetri, posso essere in una delle tue battute?” Ho risposto: “Certo, che ne dici di questa qui?” E lui: “Ok… cosa c’è nel racconto?” E io: “Tutto qua, questa è la battuta.” Ha risposto: “Allora no grazie, va bene lo stesso, non penso di voler essere in quella battuta.” Ho detto: “Troppo tardi, l’ho appena detta” “Davvero?” “Già, ci sei dentro.” “Cazzo!” E se ne è andato via arrabbiato. Sapete, le persone immaginarie sanno essere così nervose, è ridicolo.

45 – Spare change is the same as wedgies for me. I don’t give it unless someone’s really asking.
Per me fare l’elemosina è uguale a smutandare. Non lo faccio a meno che qualcuno non lo stia palesemente chiedendo.

44 – I went to a clothing store. Lady working there, she got mad at me. ‘Cause she said, “What size are you?” And I said, “Actual. This ain’t a trick, baby. What you see is what you get.”
Sono andato in un negozio di vestiti. La ragazza che lavora lì si è arrabbiata con me, perchè quando mi ha chiesto “Che taglia porti?” Ho risposto: “La mia. Non c’è trucco, non c’è inganno, baby.”

43 – It seems like there’s a fine line between having a pet and having a hostage from a different species. You go to somebody’s house, they’re like, “Close the door. He’ll get out. CLOSE THE DOOR! HE’LL GET OUT!” Okay. What kind of relationship do you have with this dog, exactly?
Sembrerebbe esserci una sottile differenza fra l’avere un animale e avere un ostaggio di una razza diversa. Quando vai a casa di qualcuno loro fanno: “Chiudi la porta altrimenti scappa. CHIUDI LA PORTA ALTRIMENTI SCAPPA!” Ok, che tipo di legame hai esattamente con questo cane?
battute di Demetri Martin standup-comedian

42 – I remember when I used to really be into nostalgia.
Ricordo ancora quando ricordavo con nostalgia.

41 – Sometimes when you get dressed in the morning, you’re really making a decision about your behavior for the day. Like if you put on flip-flops, you’re saying, “Hope I don’t get chased today.”
A volte quando ti vesti la mattina, in realtà stai prendendo una decisione sul tuo comportamento per il resto della giornata. Ad esempio, se metti delle infradito, è come se dicessi: “Spero che nessuno mi insegua oggi.”

40 – If you want to sound like a creep, just add “ladies” at the end of everything you say. You be saying something harmless too, like, “Thanks for coming to my show… ladies.” “Help i’ve fallen into a well, and I’m trapped… ladies. Come on ladies, it’s like a jacuzzi with really high walls. I know you want to.”
Se vuoi sembrare un pervertito, aggiungi semplicemente “pupe” alla fine di ogni cosa che dici. Possono essere anche cose innocenti, come: “Grazie per essere venute al mio spettacolo… pupe.” “Aiuto sono caduto in un pozzo, e non riesco a risalire… pupe. Andiamo pupe, è come una jacuzzi con il bordo molto alto. Lo so che lo volete.”

Watch the video

39 – I was on the street and I saw a friend of a mine, all of a sudden, I hadn’t seen in years. Guy named Dean. We went to high school together. Last time I saw him was like five years earlier when Dean and I were doing a roofing job together on top of a forty-story building. He started talking crazy that day, and he goes, “I can’t take it, man,” and he got up on the ledge, and he jumped. Just after he jumped I looked down, and I noticed that Trampoline Emporium was having a sidewalk sale that day. Dean landed right on one of the trampolines, and bounced back up forty stories to where I was standing. And just as he floated up he said to me, “You know, I think a lot of your joke premises are contrived and hard to believe.” And that pissed me off. Anyway, the other night I was playing Twister with some amputees…
Stavo camminando per strada e all’improvviso vidi un amico che non vedevo da anni. Un tipo di nome Dean. Avevamo fatto il liceo assieme. L’ultima volta che l’avevo visto era cinque anni fa quando io e lui stavamo facendo assieme un lavoro di riparazione sul tetto di un grattacielo di 40 piani. Quel giorno lui iniziò a dire pazzie: “Non ce la faccio più, amico,” si mise sul bordo e si lanciò. Appena saltò mi affacciai, e vidi che l’Emporio dei Trampolini stava facendo una svendita in strada proprio quel giorno. Dean atterrò proprio su uno dei trampolini e rimbalzò inidetrò per tutti i 40 piani fin davanti a me. E proprio mentre mi passò davanti disse: “Sai, un sacco di premesse delle tue battute sono finte e difficili da credere.” E questa cosa mi fece arrabbaire. Comunque, l’altra notte ero lì che giocavo a Twister con degli amputati…

38 – I got some new pajamas with pockets in ‘em. Which is great, because before that, I used to have to hold stuff when I slept.
Ho preso un nuovo pigiama, ha le tasche. Il che è ottimo, perché prima di allora dovevo tenere le cose in mano quando dormivo.

37 – I heard this lady say “I love kids”. That’s nice. It’s kinda weird though. It’s like saying, “I like people for a little while”.
Ho sentito una donna dire: “Mi piacciono i bambini”. Che è una cosa carina, ma un po’ strana. È come dire: “Mi piacciono le persone, ma solo per un po’.”

36 – I went into a clothes store and a lady came up to me and said “if you need anything, I’m Jill”. I’ve never met anyone with a conditional identity before. “What if I don’t need anything? Who are you?” “If you don’t need anything I’m Kevin”.
Sono andato in un negozio di vestiti e la commessa è venuta da me e ha detto: “Se hai bisogno di qualcosa, sono Jill”. Non avevo mai incontrato nessuno con un’identità condizionale prima d’ora. “E se non ho bisogno di niente? Chi sei?” “Se non hai bisogno di niente sono Kevin”.

35 – I think a cool think to do would be to go to a party, and when people say, “what do you do?” Say: “I make business cards for a living.” And then pull one out that says: “See?”
Penso che una cosa bella da fare sia andare a una festa, e quando qualcuno chiede: “Che lavoro fai?” Rispondere: “Faccio biglietti da visita.” E poi tirarne uno fuori con su scritto: “Visto?”

34 – I bought a dictionary. First thing I did was, I looked up the word “dictionary,” and it said, “You’re an asshole.”
Ho comprato un dizionario. La prima cosa che ho fatto è stata cercare la parola “dizionario”. C’era scritto: “Sei uno stronzo”.

33 – If you ask somebody how they’re doing, sometimes they’ll say “A-okay.” It’s like they’re giving you the beginning of a weird multiple choice answer or something. “How you doing?” “A-okay. B: suicidal. C: horny.” “Ok, i think I’m gonna head out” “D: all of the above, hold on.”
Se chiedi a qualcuno come sta, a volte rispondono “Ah, tutto ok.” E’ come se stessero iniziando a darti una strana serie di risposte multiple. “Come stai?” “Ah, tutto ok. B: voglio suicidarmi. C: sono eccitato.” “Ok, penso che andrò via” “Aspetta, D: tutte le risposte precedenti.”

32 – A loving partner is the same as a jacuzzi. It’s warm, comfortable and feels kinda sexy. That doesn’t mean it’s okay to pee on it. And the same goes for taking a shit.
Un partner amoroso è come una jacuzzi. È caloroso, confortevole e abbastanza sexy. Ma questo non vuol dire che è ok farci pipì sopra. E neanche la cacca.

31 – I want to launch a globe into space. Just to mess with the astronauts. “Captain, we’re way further than I thought.”
Voglio lanciare un mappamondo nello spazio. Tanto per confondere gli astronauti. “Capitano, siamo molto più lontani di quanto pensassi.”

30 – If I ever saw an amputee getting hanged, I’d probably just start calling out letters.
Se mai dovessi vedere un amputato che viene impiccato, probabilmente inizierei ad urlare delle lettere.

29 – I love women, but I feel like you can’t trust some of them. Some of them are liars, you know? Like I was in the park and I met this girl, she was cute and she had a dog. And I went up to her, we started talking. She told me her dog’s name. Then I said, “Does he bite?” She said, “No.” And I said, “Oh yeah? Then how does he eat?” Liar.
Adoro le donne, ma a volte penso che non posso fidarmi di loro. Alcune sono delle vere bugiarde, sapete? Ad esempio, avevo incontrato questa ragazza al parco, era carina e stava portando a spasso il cane. Mi sono avvicinato e abbiamo iniziato a parlare, lei mi ha detto il nome del suo cane. Poi io ho chiesto: “Morde?” E lei: “No.” E io: “Ah davvero? E allora come fa a mangiare?” Bugiarda.

28 – Whenever I meet somebody who has a kid, they have to show me a photo of their kid. But then when I show them a photo of me to show to their kid, I’m weird. What kind of one-way street is that?
Ogni volta che incontro qualcuno che ha un bambino, mi mostra una foto di suo figlio. Ma se io mostro a loro delle foto di me da far vedere ai loro bambini, allora sono strano. Che razza di senso unico è mai questo?

27 – Someone who commits a murder-suicide is probably somebody who isn’t thinking through the afterlife. Bam! You’re dead. Bam! I’m dead. [Looking at each other] Oh shit… this is going to be awkward forever.
Le persone che si suicidano subito dopo aver commesso un omicidio probabilmente non prendono in considerazione l’aldilà. Bam! Sei morto. Bam! Sono morto. [Si guardano] Oh cazzo… questo sarà imbarazzante per sempre.

26 – Swimming is a confusing sport. Sometimes you do it for fun, but then other times you do it to not die. When I’m swimming sometimes I’m not sure which one it is. I have to go with the outfit. Pants? Uh-oh. Bathing suit? Ok. Naked? We’ll see.
Il nuoto è uno sport confusionario. A volte lo fai per divertimento, altre volte però lo fai per non morire. Quando nuoto io a volte non sono sicuro quale motivo sia. Per capirlo guardo cosa indosso. Pantaloncini? Oh-oh. Costume da bagno? Ok. Nudo? Lo scopriremo.

25 – If you’re lost and you have a map, people are inclined to help. But i found that it’s a different story when you have a globe.
Se ti sei perso e hai una mappa, le persone sono propense ad aiutarti. Ma ho scoperto che è completamente diverso quando hai un mappamondo.

24 – How fast a zebra have to run before it looks grey?
Quanto veloce deve correre una zebra affinchè sembri grigia?

23 – I was walking down the street, and this guy waved to me. Then he came up to me and said, “I’m sorry, I thought you were someone else.” I said, “I am.”
Stavo camminando per strada e vedo un tipo che mi saluta con la mano. Si avvicina a me e dice: “Scusa, pensavo fossi un altro.” Ho risposto: “Lo sono.”

22 – I don’t own a poncho. If someone asks me, “Do you own a poncho?” I don’t say no. I say “Not right now.” Because I do have a blanket and some scissors. At any moment I am two minutes away from a poncho… or eleven scarves. It just depends how I cut it.
Non ho un poncho. Ma se qualcuno mi chiede se ho un poncho non rispondo di no. Dico: “Non adesso”. Perché ho una coperta e delle forbici. In ogni momento mi mancano due minuti per avere un poncho… o undici sciarpe. Dipende da come lo taglio.

21 – When someone shows you a photo of their kid, what they don’t want to hear is: “Oh, yeah. I got some photos of your kid, too”.
Quando qualcuno ti mostra una foto del suo bambino, quello che non vuole sentirsi dire è: “Oh, wow. Anch’io ho delle foto del tuo bambino.”

20 – Sometimes if a woman has a really nice butt she’ll wear tight pants. And then everyone looks at her butt when she walks by. That’s nice, but it seems like a waste. Everybody’s looking there, I feel like we should put important information on the butt. We should put the photos of missing children right on there.
A volte una donna con un bel sedere decide di indossare dei pantaloni aderenti. E tutti le guardano il sedere quando cammina. Va bene, ma mi sembra uno spreco. Con tutti che guardano lì, penso che dovremmo metterci delle informazioni importanti su quel sedere. Dovremmo metterci le foto dei bambini smarriti.

19 – A secret admirer is the same as a stalker. With stationery.
Un ammiratore segreto è uguale a uno stalker. Solo che ha degli articoli di cancelleria.

18 – I don’t like thank you cards because I don’t know what else to say. What do I put on the inside? “…Man.” “See front.” I think they’re just really redundant. “Thank you.” And you open it: “Thank you.” Tell me something I don’t know. “Thank you. I fear dolphins”.
Non mi piacciono i biglietti di ringraziamento perchè non so cos’altro aggiungerci. Cosa ci scrivo dentro? “…Amico.” “Guarda il davanti.” Li trovo ridondanti. “Grazie.” Poi lo apri: “Grazie.” Dimmi qualcosa che non so. “Grazie. Ho paura dei delfini”.

17 – A musical is the same as a burlap sack. I would not want to be in either.
Un musical è uguale a un sacco di iuta. Non vorrei essere in nessuno dei due.

16 – I think drowning would be a horrible experience. But I bet a little less horrible if right before that you’re really thirsty.
Io penso che annegare sarebbe un’esperienza orribile. Ma scommetto che sarebbe un po’ meno orribile se prima di annegare fossi davvero molto assetato.

15 – This summer at a party I learned that there’s a small but important difference between peeing in the pool and peeing into the pool.
Quest’estate a una festa ho imparato che esiste una sottile ma importante differenza tra il fare pipì in piscina da dentro e fare pipì in piscina da fuori.

14 – I use this product called “I Can’t Believe It’s Not Butter!” ‘Cause sometimes when I’m having toast, I like to be incredulous. Sometimes I mix “I Can’t Believe It’s Not Butter!” with butter to make “I Can Believe Some of It’s Butter!” I was in a restaurant. The waitress said, “Do you want butter with that?” And I said, “I don’t know what to believe anymore.”
Uso un prodotto che si chiama “Non posso credere che non sia burro!” Perché quando mangio un toast mi piace essere stupito. A volte mischio “Non posso credere che non sia burro!” Con il burro per fare il “Non posso credere che sia in parte burro!” Ero a un ristorante, il cameriere dice: “Vuole del burro?” E io: “Non so più a cosa credere.”

13 – When someone asks you the question “Are you ticklish” it doesn’t matter if you say yes o no, cause they’re going to touch you. If someone asks if you’re ticklish and you don’t want to be touched you should say something like “I have diarrhea, now don’t touch me cause you’ll make it come out. And yes, I’m very ticklish”.
Quando qualcuno ti chiede se soffri il solletico non importa se rispondi sì o no, perché ti toccheranno lo stesso. Se qualcuno ti chiede se soffri il solletico e non vuoi essere toccato, dovresti dire una cosa come: “Ho la diarrea, non toccarmi o la farai uscire fuori. E sì, soffro molto il solletico”.

12 – Every fight is a food fight when you’re a cannibal.
Tutte le battaglie sono battaglie di cibo se sei un cannibale.

11 – I set a personal record on Christmas. I got my shopping done three weeks ahead of time. I had all the presents back at my apartment, I was halfway through wrapping them, and I realized, “Damn, I used the wrong wrapping paper.” The paper I used said, “Happy Birthday.” I didn’t want to waste it, so I just wrote “Jesus” on it.
A Natale ho compiuto un record personale. Ho fatto tutte le spese in anticipo. Avevo tutti i regali nel mio appartamento, li avevo incartati quasi tutti quando all’improvviso penso: “Diamine, ho usato la carta sbagliata.” Avevo usato della carta con su scritto “Buon Compleanno.” Ma non volevo sprecarla, così ci ho scritto sopra aggiungendoci “Gesù”.

battute di Demetri Martin thinking

10 – I think an eating contest is really just the beginning of a shitting contest. “Congrats, you’re the winner. But in Round 2, everybody loses.”
Penso che una sfida a chi mangia di più sia solo l’inizio di una sfida a chi caga di più. “Congratulazioni, sei il vincitore. Ma nel secondo round, perdono tutti.”

9 – I think the worst time to have an heart attack is during a game of charades. Especially if your teammates are bad guessers. The only worst time would be during a game of fake heart attack followed by naps.
Penso che il momento peggiore per avere un attacco di cuore sia durante il gioco dei mimi. Soprattutto se il tuo team non è bravo a indovinare. L’unico momento peggiore sarebbe durante un gioco di finti attacchi di cuore seguiti da pisolini.

8 – I like digital cameras, because they enable you to reminisce immediately. *click* “Look at us! We were so young”.
Mi piacciono le videocamere digitali, perché ti permettono di perderti subito nei ricordi. *click* “Guardaci! Com’eravamo giovani”.

7 – When I was win high school I experimented sexually. the experiment was to never have sex with anybody no matter how hard I tried. Success! Hypothesis confirmed.
Quando ero al liceo ho sperimentato con il sesso. L’esperimento consisteva nel non riuscire a fare sesso con nessuna, nonostante qualsiasi tentativo. Successo! Ipotesi confermata.

6 – An ex-girlfriend is the same as an ‘okay’ movie. I liked it at the time, but I don’t want to see it again. Especially if the movie was kind of… a bitch.”
Una ex ragazza è come un film carino. E’ stato bello, ma non voglio più averci a che fare. Soprattutto se il film è stato… una troia.

5 – I have a time machine at home. It only goes forward at regular speed.
A casa ho una macchina del tempo. Va solo in avanti a una velocità regolare.

4 – When I was a kid i realized the most of the acting I had to do was in a situation I call “the boyfriend bomb”. It’s when you’re talking to a girl and you’re hitting it off, she’s cute, you have some chemistry, and then in the conversation she drops the boyfriend bomb on you, she just sneaks in that she has a boyfriend, she drops right on you. Right in that moment that’s when you have to act, that’s really hard like real life acting, because you can’t show your real feelings when it happens, i’m talking to a girl and i’m like:
“I’m from New Jersey”
“Oh, my boyfriend is from New Jersey!”
“FUCK!”
That’s what you don’t do. The beginner’s mistake is you overact, trying to overcompensate for the disappointment trying to not look disappointed but you go too far, so it’s like:
“I’m from New Jersey”
“Oh, my boyfriend is from New Jersey!”
“What? You have a boyfriend? And he’s from New Jersey? Yes! I was wondering if she had a boyfriend or not, she does and it’s from New Jersey, I got a new best friend, give me his name, number, email, i wanna hang with this guy, awesome!”
Not good, that’s worse, now she’s like “What!?” You gotta be neutral, you gotta somehow act the way you did before the boyfriend bomb was dropped on your ass. So here’s how you do it:
“I’m from New Jersey”
“Oh, my boyfriend is from New Jersey!”

*nods and farts*
Quando ero piccolo capii che la situazione in cui dovevo recitare di più era durante una “boyfriend bomb”. È quando stai rompendo il ghiaccio con una ragazza, è carina, c’è una certa sintonia, e durante la conversazione lei sgancia la boyfriend bomb su di te, cioè “intrufola” nel discorso il fatto che ha un ragazzo. È in quell’esatto momento che si deve recitare, ed è difficile come la vera recitazione, perché quando succede non puoi mostrare i tuoi veri sentimenti, tipo sto parlando con una ragazza:
“Sono del New Jersey”
“Oh, anche il mio ragazzo è del New Jersey!”
“CAZZO!”
È una cosa che non devi fare. L’errore del principiante è recitare troppo, cercare di controbilanciare la delusione che si prova cercando di non sembrare delusi ma ci si spinge troppo oltre, tipo:
“Sono del New Jersey”
“Oh, anche il mio ragazzo è del New Jersey!”
“Cosa? Hai un ragazzo? Ed è del New Jersey? Grande! Stavo giusto pensando se tu avessi o no un ragazzo e ce l’hai ed è del New Jersey, ho un nuovo migliore amico, dimmi il suo nome, dammi il suo numero e email, voglio uscire con lui, fantastico!”
Non ci siamo, è ancora peggio e lei dirà tipo: “Cosa!?” Bisogna essere neutrali, in qualche modo si deve far finta di niente e comportarsi come prima che ti spiattellasse in faccia la boyfriend bomb. Quindi il modo giusto è questo:
“Sono del New Jersey”
“Oh, il mio ragazzo è del New Jersey!”
*annuisce e scoreggia*

Watch the video

3 – Saying “I’m sorry” is the same as saying “I apologize.” Unless you’re at a funeral.
Dire “sono dispiaciuto” è uguale a dire “chiedo scusa”. A meno che non sei a un funerale.

2 – I used to compete in sports a lot. But then I realized you can buy trophies. Now i’m good at everything.
Un tempo gareggiavo in molti sport. Poi ho scoperto che i trofei li puoi comprare. Adesso sono bravo in tutto.

1 – I think I’m getting good at saving a situation in which I would appear like a dork. I just twist it at the last second. Like, I went to call my friend. I said, “Hello, is Chris there?” Lady said, “You have the wrong number.” And I said, “No. I’m trying to avoid him.”
Penso che sto diventando bravo a salvarmi nelle situazioni in cui sembrerei un idiota. Le capovolgo all’ultimo secondo. Ad esempio, stavo chiamando un mio amico, dico: “Ciao, c’è Chris?” Una ragazza ha risposto: “Hai sbagliato numero.” E io: “No. Sto cercando di evitarlo.”

 

AmazonDemetri Martin WikipediaDemetri Martin Sito UfficialeDemetri Martin

Emanuele

Nato nel 1994. Terminato il liceo scientifico, si iscrive a “Culture digitali e della comunicazione” all’università Federico II di Napoli, dove si laurea nel 2015.Appassionato di musica, lettura, teatro, comicità, videogiochi e tanto altro, adora qualsiasi cosa sappia mescolare con ingegno il sacro con il profano e vanta una vasta collezione di materiale satirico in continua crescita.Nell’aprile 2016 fonda assieme ai suoi amici XCose.it, dove ricopre il ruolo di redattore, social media manager e grammar nazi.