1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. Ultimate

Inizialmente ero indeciso se dedicare o meno un articolo agli eventi che negli ultimi giorni hanno riguardato un presunto leak di Super Smash Bros. Ultimate, poi però tutta la vicenda ha assunto toni talmente avvincenti e paradossali da spronarmi a parlarne.

 

Tutto ha inizio il 24 ottobre del 2018. Super Smash Bros. Ultimate, la cui uscita è prevista per il 7 dicembre, è indubbiamente uno dei videogiochi più attesi dell’anno e, nonostante un intero mese senza novità, nella community continuano le discussioni su quali potrebbero essere i personaggi nuovi rimasti da annunciare prima dell’uscita del gioco.

Quella mattina, però, un’immagine particolare comincia a rimbalzare per varie community online, prima fra tutte la sezione /v/ – video games di 4chan.

1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. UltimateL’immagine, il cui nome dell’autore in alto a sinistra risulta annerito, mostra alcuni screenshot estrapolati da una storia di Snapchat in cui si notano una sfilza di fogli che sembrerebbero essere delle bozze di un progetto per la realizzazione di un hanging sign circolare, tra i quali spicca una sorta di banner rettangolare raffigurante tutti i personaggi di Super Smash Bros. Ultimate usato finora da Nintendo come banner per il sito del gioco, ma con ben sette personaggi nuovi non ancora annunciati ufficialmente. L’immagine in questione è estremamente sfocata, ma qualcuno riesce ugualmente a scorgere i volti nuovi in quell’ammasso di pixel colorati: Shadow the Hedgehog, il Trio Brio di Rhythm Paradise, Geno di Super Mario RPG, Isaac di Golden Sun, Mach Rider, Ken di Street Fighter e addirittura Banjo & Kazooie dall’omonima leggendaria serie per Nintendo 64.

1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. Ultimate 3

Si tratta di un roster pazzesco, con alcuni personaggi richiesti dai fan da decenni, ma la community si divide tra chi crede che il leak sia vero e chi invece il contrario.

Intanto alcuni utenti di /v/, con il solito spirito investigativo di 4chan, riescono a estrapolare il nome coperto nell’immagine (Eric), e facendo qualche ricerca in rete riescono addirittura a raggiungere il suo profilo LinkedIn, scoprendo che la persona in questione lavora alla Marina PLV, azienda francese di marketing che nella lista dei clienti include Namco Bandai, sviluppatore con Nintendo di Super Smash Bros. Ultimate.

1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. UltimateInoltre, gli utenti di /v/ scovano nell’archivio di 4chan un post risalente al 28 settembre in cui un utente elencava, in un profluvio di parolacce, gli stessi sette personaggi del leak, aggiungendo Ray 01, Monster Hunter e Dixie Kong tra i personaggi scartati.
Siccome in allegato al post c’era l’immagine di Ganondorf modificato con Photoshop per assomigliare al Chad del meme
Virgin & Chad, /v/ soprannomina l’utente anonimo “Chadondorf”.

A questo punto la trama comincia a infittirsi: tornando agli screenshot, qualcuno si accorge del fatto che, oltre alle immagini di Super Smash Bros. Ultimate, sulla scrivania sono presenti anche alcune immagini promozionali del nuovo film de Il Grinch in uscita l’8 novembre, un mese prima di Smash Ultimate.

1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. Ultimate

Setacciando il web, si scopre che anche quelle immagini del Grinch sono nuove di zecca, mai viste prima.

L’idea che l’elemento chiave per scoprire la veridicità di un leak di Super Smash Bros. sia del materiale promozionale del Grinch scatena l’ironia della community di Smash, che trasforma la vicenda in un vero e proprio meme e così 4chan e YouTube iniziano a riempirsi di vignette, fotomontaggi e parodie sul binomio Grinch-Smash. Tutta la fuga di notizie viene rinominata il Grinch leak.

1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. Ultimate

A questo punto però arriva il primo colpo di scena: a sorpresa, la Marina PLV pubblica un lungo post su Facebook in cui spiega che Eric non lavora più con loro dal 2016, definisce la notizia “un falso” e minaccia addirittura azioni legali contro chi dovesse continuare a diffonderla in rete.

Si tratta di un duro colpo alla credibilità del Grinch leak: se il presunto leaker non lavora più con la Marina PLV da due anni vuol dire che è impossibile che abbia potuto ottenere quel materiale promozionale, e quindi il tutto sarebbe una burla realizzata magistralmente.

Tuttavia gli investigatori del web, proseguendo nella ricerca, riescono a rigirare la frittata: Eric ha infatti un secondo profilo LinkedIn, nel quale è riportato che ora lavora alla ACP-PLV, un’azienda che svolge lo stesso lavoro della Marina PLV.

1 riepilogo di come il Grinch ha rovinato l''attesa di Super Smash Bros. UltimateQualcuno va su YouTube a consultare i video di questa seconda azienda e, firmandosi col fantastico nome di Gang Banjo Boomers, realizza un’infografica e la posta su /v/. L’infografica in questione va ad aggiunge un nuovo pezzo del puzzle: una ricevuta cartacea presente sulla scrivania della famosa foto implicherebbe un utilizzo professionale di AutoCAD come mostrato nei video dell’azienda.

Ironia della sorte, un paio di giorni dopo a un Comic-Con qualcuno nota e riprende tramite smartphone un quaderno con in copertina un’immagine del Grinch, molto simile a quella del leak, poggiato sulla scrivania dello stand Nintendo.

Intanto /v/ comincia a notare un certo silenzio sospetto da parte di alcune figure rilevanti della community di Smash. Molti volti noti, tra game journalists, youtuber e amministratori di forum Nintendo, infastiditi dalle richieste della community di parlare del leak, iniziano ad affermare di avere fonti certe che gli hanno garantito che il Grinch leak è un falso. Uno dei fondatori di GameXplain, Andre Segers, su Twitter paragona i sostenitori del leak ai «rozzi partecipanti dei comizi di Donald Trump», mentre una figura di spicco di NeoGaf in un podcast afferma che, nel caso in cui dovesse rivelarsi falso, i sostenitori del Grinch leak dovranno chiedergli scusa (il discorso è stato poi inserito in uno dei geniali remix-parodia di SilvaGunner).

Scoppia la meme war: l’odio di 4chan per le cosiddette “celebrità del web” e per la loro saccenza dona agli utenti di /v/ un motivo in più per dimostrare la veridicità dell’immagine.

Il 28 ottobre una nuova sorpresa: il canale YouTube riconducibile alla ACP-PLV rimuove il video riportato dalla Gang Banjo Boomers nell’infografica. Tutti gli altri video del canale rimangono intatti nella piattaforma.

Restando in tema YouTube, qualcuno si imbatte nel canale di un certo Mariotehplumber, già tristemente noto nel web per essere la persona che, nel 2015, spese 20.000 dollari per comprare più di un centinaio di statuette amiibo di Rosalina perché detestava la popolarità del personaggio.

Ebbene, qualcuno si mette a spulciare i suoi video e dalla sua capacità di sparare volgarità a raffica e da alcuni “indizi” che sembra fornire in alcuni suoi vlog recenti emerge un’inquietante rivelazione: molto probabilmente Mariotehplumber è l’autore della lista pubblicata su 4chan il 28 settembre. /v/ ha scovato Chadondorf.

A questo punto tutta la vicenda assume toni paradossali e la community si ritrova dinanzi a due possibili spiegazioni: o Mariotehplumber è un genio del male in grado di realizzare un falso straordinario coinvolgendo grafici professionisti e aziende di marketing francesi, oppure il Grinch leak è autentico e Mariotehplumber è effettivamente in possesso di notizie riservate sullo sviluppo del gioco.

Mentre tutti i presunti insider sparsi per siti, forum e canali YouTube dedicati a Nintendo continuano a bollare il leak come falso, si comincia realmente a configurare l’assurda ed esilarante possibilità che un tizio coprolalico e semisconosciuto sia in possesso di più informazioni rispetto a loro.

1 riiepilogo di come il Grinch ha rovinato l'attesa di Super Smash Bros. UltimatePurtroppo, per quanto fosse accattivante questo finale, il Nintendo Direct dedicato a Super Smash Bros. Ultimate trasmesso il primo novembre ha finito per smentire clamorosamente il Grinch leak, non solo presentando Ken e Incineroar come ultimi personaggi del roster più Piranha Plant come DLC, ma anche rivelando Isaac e Shadow – entrambi presenti nel Grinch leak – come assistenti.
Il Grinch leak si rivela essere dunque il leak falso più credibile e curato della storia, se non forse anche quello con più budget dietro la sua realizzazione.

Una volta digerita la verità, ovvero che il roster iniziale di Super Smash Bros. Ultimate non è spettacolare quanto quello del leak, alla community rimane un unico interrogativo: chi è l’artefice del fotomontaggio?

Al momento della stesura di questo articolo è passata più di una settimana dalla pubblicazione del Grinch leak su /v/, e nessuno è ancora uscito allo scoperto dichiarandone la paternità, come di solito è successo in passato con altri leak falsi. Il sospettato numero uno sembrerebbe essere proprio Mariotehplumber, ma per ora non c’è stata alcuna conferma da parte dell’interessato.

L’ipotesi è che i provvedimenti legali annunciati dalla Marina PLV e le probabili accuse di furto di identità alle quali potrebbe ricorrere l’impiegato della ACP-PLV stiano trattenendo il falso leaker dallo uscire allo scoperto, cosa che con ogni probabilità impedirà alla community di Smash di risolvere appieno questo mistero.

 

E questa, cari lettori, era la storia di come il Grinch ha rovinato l’attesa di Super Smash Bros. Ultimate.

 

Emanuele

Nato nel 1994. Terminato il liceo scientifico, si iscrive all'Università Federico II di Napoli dove si laurea in Culture digitali e della comunicazione nel 2015 e in Comunicazione pubblica, sociale e politica nel 2018. Appassionato di comicità, teatro, videogiochi e tanto altro, adora qualsiasi cosa sappia mescolare con ingegno il sacro con il profano e vanta una vasta collezione di materiale satirico in continua crescita. Nell’aprile 2016 fonda assieme ai suoi amici XCose.it, dove ricopre il ruolo di redattore e social media manager.