20 migliori Epic rap battles of History

Considero il canale ERB, diminutivo di Epic rap battles of History, uno dei migliori esempi di intrattenimento intelligente su YouTube.

Si tratta di un format che consiste in battaglie rap che vedono protagonista, in ogni puntata, una coppia diversa di personaggi storici e popolari, compresi quelli di fantasia. Da qui il nome “Epic rap battles of History”.

Con più di 13 milioni di iscrizioni e 5 Streamy Awards vinti, ERB rappresenta uno dei canali YouTube più popolari e apprezzati di sempre.

Lo show infatti è fantastico, geniale, innovativo, divertente e grazie ad esso si imparano anche un sacco di cose. Inoltre gode di un ampio supporto da parte dei fan: è anche dai loro suggerimenti, infatti, che gli autori traggono ispirazione per i personaggi da scegliere, tant’è che ogni video termina con: “Who won? Who’s next? You decide!”.

Leggi il seguito

1 recensione di “Frankenstein” di Mary Shelley

Ed eccomi ora alla parte più commovente della mia storia. Riferirò quegli eventi che mi hanno tramutato da quello che ero in quello che sono.

E’ questo uno dei momenti salienti dell’opera, in cui sentiamo per la prima volta la graffiante voce del mostro, che narra al suo ingrato creatore la sua storia.
Meravigliosi sono i discorsi e invidiabili le qualità morali attribuite allo stesso, che si riscontrano nelle battute che vengono scambiate con Victor Frankenstein, il suo artefice.

Abbandonato da quest’ultimo appena gli aveva donato la preziosa vita, odiato da tutti, solo, impaurito, il mostro tenta invano di trovare negli uomini quei sentimenti di bontà e quelle virtù che tanto vengono declamate dagli stessi, ma alla fine si ritrova sempre in un mondo che lo spinge a cambiare se stesso, in funzione di una società piena di pregiudizi e malvagità.

Elaborato, plasmato, generato da Mary Shelley, il romanzo gotico prende vita e si insinua profondamente nella nostra vacillante mente.

Leggi il seguito

1 recensione di “The Neon Demon”

“The Neon Demon” è il nuovo film di Nicolas Winding Refn.

Come componenti del ristretto cast incontriamo dapprima nel ruolo di protagonista Elle Fanning, in quello di piccola comparsa un inutile e immotivato Keanu Reeves e numerose altre attrici (Abbey Lee, Christina Hendricks, Jena Malone, Bella Heathcote, Cody Renee Cameron…) che ci accompagneranno in questo atroce martirio.

Leggi il seguito

5 motivi per ascoltare musica Vaporwave

Settimana scorsa XCose vi ha presentato la classifica dei canali YouTube di musica più bizzarra e demenziale.
Oggi, restando in tema di stramberie musicali, parleremo di un intero genere che ha fatto dell’essere bizzarro la propria caratteristica principale: si tratta della Vaporwave.

Anche se non è facile trovare una definizione perfettamente precisa che riesca a racchiudere la Vaporwave, in linea di massima si tratta di un genere musicale nato intorno al 2010 che fa un massiccio uso di riferimenti agli anni ’80 e ’90.

Ho scoperto recentemente questo bizzarro genere musicale e in poco meno di due settimane il mio iPod si è ritrovato colmo di titoli e nomi scritti in caratteri kanji e copertine di dischi che sembrano le versioni psichedeliche di quelle degli anni ’80 e ’90.

A mio parere questo nuovo genere rappresenta uno dei fenomeni musicali più strani e interessanti degli ultimi anni.
Eccovi quindi 5 motivi validi per ascoltare musica Vaporwave:

Leggi il seguito

1 sinfonia post mortem, ovvero anatomia delle note musicali

Siamo noi. Le note musicali sono esattamente come le persone: particelle infinitesimali che tentano in ogni modo di essere parte di una sinfonia capace di vincere il tempo. Gli esseri umani sono note musicali: piccoli, incompleti, vibranti, effimeri, perfetti, eterni, in costante attesa. Così come ogni nota è nata prima della sua stessa nascita, così ogni individuo è un’invenzione (di se stesso, degli altri, degli eventi, ecc.). È così: siamo lo specchio e il riflesso che contiene, siamo sole e orizzonte. Questo cantano le note musicali. Ci ricordano a ogni battito che siamo parte di una composizione in costante divenire, che siamo tessera e mosaico. Ci dicono che l’inesistente esiste, che l’oltre è la sola dimensione abitabile, che la poesia è l’unico modo per essere e tessere (esistenze, possibilità, infiniti). Siamo musica. Perché le persone sono come le note musicali: da sole non significano niente, hanno senso e diventano belle solo se si mettono insieme.

Leggi il seguito

1 recensione di “Dov’è Mario?” [Episodio 4]

L’ultimo episodio di “Dov’è Mario?“, serie trasmessa su Sky e che ha come protagonista il geniale Corrado Guzzanti, conclude in modo coerente e piacevole questa breve ma intensa avventura nella società odierna.
Come sempre a chi non ha visto le altre puntate è vivamente sconsigliato procedere oltre… io vi ho avvisato!

Leggi il seguito

9 Ospiti di NapoliViva

Che grande serata quella del 16 Giugno!

L’estate si può dir ormai giunta, e ha portato con se una voglia, una smania, un’ardente passione; questo calore e questo vento estivo ci ha fatto bollire e esaltare scatenando una certa eccitazione e energia pizzicante che ha alimentato la nottata da poco conclusa.

Ospiti, voci, strumenti, persone, essenze, pensieri, speranze, sogni… tutto concentrato in un’unica e maestosa Piazza Dante.

Nelle ultime due settimane nelle ampie piazze di Napoli sono risuonate con fervore note a noi care, messaggi da noi sentiti, esortazioni a noi rivolte.

Dopo Napolisona abbiamo avuto ieri infatti il concerto di chiusura della campaga elettorale di Luigi de Magistris, nominato NapoliViva.

Leggi il seguito

5 Canali YouTube di musica bizzarra e demenziale

Da quando YouTube ha permesso a chiunque di poter mettere in mostra il proprio talento musicale se ne è vista di musica bizzarra, demenziale e fuori dagli schemi, anche se di alcuni tormentoni musicali nati grazie al web ne avremmo anche fatto volentieri a meno.

Quest’emersione collettiva di musica strampalata ha però portato a galla anche determinati cantanti, musicisti o DJ che, pur sfoggiando uno stile musicale che molto difficilmente troverebbe spazio all’interno di tv o radio, hanno dimostrato comunque di avere grande talento, anche e soprattutto perché follia e demenzialità non sempre sono sinonimo di bassa qualità.

Per questa lista sono stati esclusi tutti i possibili fenomeni da baraccone e tutta quella musica bizzarra su YouTube che però ha goduto della luce dei riflettori diventando virale, quindi niente “Gangnam style” o “What does the fox say?”. Quella che state per leggere non è musica che finirebbe su un “Year in review“ di Google, ma personalità che bene o male sono rimaste su YouTube, semi-sconosciute ai più, o anche soggetti abbastanza popolari in patria, ma sconosciuti nel nostro paese.

Ecco quindi la classifica di 5 cantanti, musicisti e DJ che ho scovato all’interno del magico mondo di YouTube i cui pezzi nascondono, dietro un primo strato di demenzialità, un ottimo livello di cura e qualità.

NOTE:
To read the english version of this article, click on “ENGLISH” on the top of the tab.

Leggi il seguito

3 Recensioni di “LA TERRA DELLE STORIE” di Chris Colfer

C’era una volta un giovane e pulcro ragazzo, chiamato da tutti Kurt Hummel, ma il cui vero nome era Chris Colfer, un’abitante del noto paese di Glee.

Scusate mi sono immedesimata troppo, ma avete capito bene! Chris Colfer, uno degli attori che hanno avuto un ruolo all’interno del cast del noto telefilm, ha scritto per noi giovani!

Eccovi così una recensione della saga “La terra delle Storie”, con un piccolo riassunto dei libri; cercherò di limitare quanto più possibile gli spoiler, che saranno pochi, ma in parte inevitabili.

Siete appassionati di fiabe e storie? I vostri nonni vi hanno educati alla sacra e inviolabile lettura dei classici? Vi addormentavate da piccoli con il pensiero di un lupo cattivo che entrava dal camino, o di un bel principe che vi avrebbe svegliate con un bacio se vi foste addormentate?

Vi siete mai detti “Chissà cosa succede poi!”, “Ci fosse un sequel!”, o anche “Che noia ma non cambia mai nulla?!”…

Allora avete trovato il libro giusto per voi, sia che siate amanti della monotonia della tradizione fiabesca o che preferiate la modernizzazione dei testi.

Leggi il seguito

Seguici su Facebook!