1 recensione di Suicide Squad

Signori, signore.
Pensate se Superman decidesse di planare giù, scoperchiare la Casa Bianca e portarsi via il presidente dallo studio ovale.
Chi lo fermerebbe?

Meta-uomini, pazzi, dèi, ma soprattutto cattivi.
La DC Entertainment porta sul grande schermo l’omonima Squadra Suicida dei fumetti della Dc Comics:

Deadshot, Harley Quinn, Capitan Boomerang, El Diablo, Killer Croc, Katana, Rick Flag, Amanda Waller.

Leggi il seguito

5 cose per cui vendersi sempre

Tempo fa XCose ha presentato una guida delle 5 cose per cui non vendersi mai, oggi io ne presento l’altra faccia: le 5 cose per cui vendersi sempre.

A prescindere da tempi e luoghi, l’essere umano è sempre uguale a se stesso. Costantemente teso alla conservazione del proprio posto nel mondo, ogni individuo carica ogni cosa di significati che farà fatica a mettere in discussione, malgrado lo sciame del pensiero corra secondo traiettorie imprevedibili e pertanto mutevoli. Ciò vuol dire che l’evoluzione della concezione delle cose del mondo e quella del loro essere seguono percorsi diversi: da una parte c’è quello peculiare della nostra specie, dall’altro c’è quello che possiamo definire “poetico”, che inevitabilmente si muove su strutture di pensiero altre. Il punto che voglio evidenziare è questo: la povertà e la banalità di cui l’uomo è affetto sono da imputare a una visione e una percezione dell’esistenza “troppo umana” (la quale, naturalmente, non è sbagliata né giusta: è), che tuttavia necessitano di uno spostamento di prospettiva che soltanto uno sguardo metaforico può rendere possibile. Questo può avvenire soltanto “vendendo” se stessi alle sole cose capaci di riempire di cieli il nostro cielo.

Leggi il seguito

15 Pokémon rari della serie principale

Tra un paio di mesi usciranno i nuovi capitoli della serie Pokémon: Pokémon Sole e Luna, dove troveremo sicuramente nuovi pokémon da catturare e collezionare. Nel frattempo, però, torniamo un po’ indietro nel tempo con una classifica e rivediamo quali sono stati i pokémon rari che gli allenatori più affiatati ricorderanno sicuramente come i più difficili o frustranti da trovare, quelli che ci hanno fatto capire che “gotta catch ‘em all” non sempre è un’impresa facile come sembra.

I giochi presi in considerazione sono unicamente le versioni principali come Rosso/Blu, Rubino/Zaffiro e così via, sono stati esclusi i remake e i “terzi capitoli” come Smeraldo e Platino.
Per quanto riguarda i pokémon sono stati esclusi i leggendari, gli shiny, quelli esclusivi delle versioni e i pokémon che, pur essendo rari, sono comunque facilmente reperibili in altri modi (come Dragonite selvatico in Bianco/Nero).
Let’s go!

Leggi il seguito

4 motivi per lasciare un fidanzato che gioca a Pokémon Go

Siete per strada con il vostro boy e improvvisamente lui si ferma.
Avrà calpestato una merda; Si dovrà allacciare le scarpe; E’ chiatto, non ce la fa a camminare, dovrò portarlo di nuovo in braccio.
Quando improvvisamente lo sentite esclamare in maniera triste e sconfortata.

Allora vi cominciate a preoccupare.

– Uà no!
– Che c’è?!
È scappato un pokémon forte.

Cosa fare, oltre guardare in cielo e chiedersi “perchè a me?“.
Sberla pomeridiana?
Tentare di abbordare il primo ragazzo apparentemente sano di mente sarebbe tanto brutto?

Ecco i 4 motivi che vi spingeranno a pensare di abbandonare un ragazzo che gioca a Pokémon Go.

Leggi il seguito

1 recensione di “Stupid White Men” di Michael Moore

Michael Moore è un nome che, come molti, associavo unicamente a famosi film documentari come “Fahrenheit 9/11” e “Bowling a Columbine“.

Recentemente, però, mi sono imbattuto in un suo lavoro decisamente meno conosciuto: un libro dal titolo “Stupid White Men” del 2001, tradotto e pubblicato in Italia nel 2003.

Per chi è sempre stato a conoscenza soltanto del Michael Moore regista, ed è curioso di sapere se questo suo saggio possa essere all’altezza dei suoi film, XCose presenta la recensione di Stupid White Men.

Leggi il seguito

8 balli di gruppo più famosi dell’estate 2016

Bentornati dalle vacanze cari lettori!

Ve la siete spassata tra bagni, serate cabaret, sigle, giochi aperitivi, bagnine in bikini e animatrici eh?
Ma adesso si torna alla triste realtà.
Scuola, lavoro, figli, freddo, tasse…
Ma non siamo così crudeli da farvi tornare nel vostro girone infernale del quotidiano rinfacciandovi tutto ciò senza prima ricordarvi per l’ultima volta ciò che inevitabilmente non è mancato nella vostra estate : i balli di gruppo!
Sì, sono balli, sono belli e sono sempre quelli!

Ecco gli 8 balli di gruppo più famosi dell’estate 2016.

Leggi il seguito

1 recensione di “Le intermittenze della morte” di Josè Saramago

Il romanzo dell’Impossibile e del suo effetto.

Il ciclo naturale e continuo dell’inevitabile fine si interrompe, trascinando la società nel caos.

Josè Saramago analizza attraverso “Le intermittenze della morte” come l’Uomo civico e civile, lo Stato e la comunità si porrebbero dinanzi all’Immortalità.

Una TRAMA intrigante, unica, concisa e esauriente, che possiamo dividere in due filoni narrativi: la Non Vita e la Morte.

  • La Non Vita

Ci permettiamo di usare la perifrasi “Non Vita” per via di una riflessione, che vi esporremo per meglio esplicarvi le motivazioni di tale scelta linguistica.

Leggi il seguito

Seguici su Facebook!