1 conversazione con me stesso

Non me ne voglia il filosofo Alan Watts se per questo articolo ho pensato di sgraffignare il titolo da un suo famoso discorso, la mia è stata giusto una scelta per colorare questa personale raccolta di riflessioni.
Occhio che il titolo non vuol essere fuorviante: quel “con me stesso” non implica assolutamente che quanto segue possa essere letto o compreso solo dal sottoscritto, ma indica piuttosto la volontà di esternare quanto più possibile una risonanza personale, tirando le somme di un percorso interiore.
Come direbbe Steven Wright: «Parlo spesso con me stesso, ma questo infastidisce gli altri perché uso un megafono».

Leggi il seguito

Seguici su Facebook!