3 probabili nuovi progetti di alternanza scuola-lavoro

È risaputo che in tempi di crisi i sovrani sono costretti ad abbassare l’età media dei loro schiavi per avere più manovalanza.

Da qui è nata l’ideona dell’alternanza scuola-lavoro, una delle tante robe starnutite da Renzi quando parlava di “Buona Scuola” (un ossimoro).

Come dice il nome stesso, si tratta di un nuovo vestito elegante per lo sfruttamento minorile, uno stratagemma per far lavorare i giovani – ma senza pagarli – già a partire dai 15 anni, insegnandogli come funziona un’azienda a un età in cui da poco hanno scoperto come funzionano i propri genitali.

Non è un caso che due parole chiave che compaiono spesso negli articoli che parlano di alternanza scuola-lavoro sono “obbligo” e “regime”.

Prevedibilmente l’alternanza scuola-lavoro finora è stata un flop: molti studenti sono finiti a lavare piatti o gabinetti, a portare caffè o manovrare muletti.

Dopo aver letto di tutti questi casi di sfruttamento ho provato a immaginare quale potrebbe essere l’evoluzione dell’alternanza scuola-lavoro.
Così, per aiutare gli studenti del futuro, ho stilato una lista dei tre probabili nuovi progetti di alternanza scuola-lavoro.

 

Progetto n°1

3 probabili nuovi progetti di alternanza scuola-lavoro

 

Lavori di estrazione nelle miniere di carbone per insegnare agli studenti l’importanza dei lavori manuali e per fargli capire chi è che comanda.

Ogni studente verrà munito di piccone e catene ben salde alle caviglie (niente casco poiché il Ministero dell’Istruzione non dispone di fondi a sufficienza).
Ogni insegnante sarà invece munito di un fucile d’assalto M16 i cui caricatori verranno baciati uno a uno dal Ministro Fedeli prima di essere inseriti nell’arma e di un taser da 50’000 volt per punire gli studenti in caso di fuga.

Verrà imposto il divieto di fantasticare: agli studenti sarà vietato anche solo immaginarsi la libertà.

 

Progetto n°2

3 probabili nuovi progetti di alternanza scuola-lavoro

 

Spurgo delle fognature a mani nude con conseguenti combattimenti contro topi e alligatori giganti.
Eventuali feriti dovranno essere lasciati sul campo.

Prima di gettare i ragazzi nelle fogne i professori dovranno accettarsi che i guinzagli siano ben legati onde evitare che gli studenti provino a scappare imboccando condotte secondarie.

Nessuna mutazione genetica sarà convertibile in crediti scolastici.

 

Progetto n°3

3 probabili nuovi progetti di alternanza scuola-lavoro

 

Ricerca di minerali preziosi su pianeti sconosciuti e potenzialmente ostili.

I caschi dovranno essere elettrosaldati alle tute degli studenti per evitare che essi se li tolgano per suicidarsi e quindi sottrarsi al proprio dovere.

I dissidenti saranno costretti a prendere parte al programma di riabilitazione, che consisterà nell’essere gettati in giganteschi frullatori spaziali per ricavarne del succo da rivendere alle popolazioni aliene.

 

 

 

Cari studenti obbligati a prendere parte all’alternanza scuola-lavoro: quali di questi progetti futuri vi piace di più? Mentre ci pensate non dimenticate mai che l’alternanza scuola-lavoro rende liberi.

 

Emanuele

Nato nel 1994. Terminato il liceo scientifico, si iscrive a “Culture digitali e della comunicazione” all’università Federico II di Napoli, dove si laurea nel 2015.Appassionato di musica, lettura, teatro, comicità, videogiochi e tanto altro, adora qualsiasi cosa sappia mescolare con ingegno il sacro con il profano e vanta una vasta collezione di materiale satirico in continua crescita.Nell’aprile 2016 fonda assieme ai suoi amici XCose.it, dove ricopre il ruolo di redattore, social media manager e grammar nazi.