4 eterni nemici della risata

In una società sempre più di plastica in cui conformismo e mediocrità regnano sovrani, il riso rappresenta uno dei principali nemici dello status quo.
Il fragore del riso, la sua spontaneità, la sua imprevedibilità, la sua capacità di avvicinare al divino destabilizzano ogni forma di potere e stordiscono i mediocri.
Conoscere e contrapporsi ai principali nemici della risata è, in questi tempi, un obiettivo quanto mai urgente.

XCose presenta quindi un breve bestiario dei principali agelasti contemporanei che tentano, più o meno velatamente, di sopprimere il riso.

Leggi il seguito

2 critiche al sistema scolastico

È notizia di pochi giorni fa quella di una studentessa universitaria della Federico II di Napoli che, avendo mentito sulla veridicità del proprio percorso di studi, si è suicidata lanciandosi dal tetto della facoltà di Monte Sant’Angelo.

In questo articolo non ho assolutamente intenzione di entrare nel dettaglio delle questioni personali della ragazza, piuttosto trovo che alcune cose che hanno orbitato attorno alla vicenda siano molto utili per intavolare un paio di critiche al sistema scolastico, dalla scuola materna all’università.

Il sistema scolastico è un colosso rimasto invariato da secoli e protetto da centinaia di migliaia di individui come fosse una divinità. Criticarlo è come urlare nello spazio, ma qualcuno dovrà pur farlo.

Leggi il seguito

3 volte che le imitazioni del Saturday Night Live hanno incontrato gli originali

Politica e spettacolo sono due mondi forse più vicini di quanto pensiamo. In alcune occasioni, nella storia della politica statunitense, lo sono stati letteralmente, ad esempio quando le imitazioni del Saturday Night Live, storica trasmissione comico-satirica della NBC, si sono ritrovate per un motivo o per un altro fianco a fianco con gli originali.

XCose dedica dunque una classifica alle performance comiche degli imitatori in tre bizzarre occasioni – tutte risalenti agli anni ’90 – in cui la realtà satiricamente distorta del Saturday Night Live si è mischiata con il mondo reale.

Leggi il seguito

6 motivi per frequentare il Volver Cafè

Ognuno di noi ha un posto speciale in cui ha trascorso magici momenti, in cui si sente a casa; uno di quei posti che si sente propri, di cui ci si sente parte, a cui sei affezionato come se fosse un amico e non un semplice posto.

Può essere una biblioteca, un posto segreto che avete scoperto da piccoli di ritorno da scuola, o un angolo della scuola, o una panchina, un bar, una fumetteria… Io però devo questo primato ad una piccola ludoteca situata nel centro di Napoli: il Volver Cafè.

Leggi il seguito

6 gradi di manifestazione

 

Manifestare è un verbo caro a tutti gli studenti. Ma quanti significati può assumere? Anche se spesso una manifestazione studentesca scivola nel ridicolo, in quanto somiglia più a una puerile scusa per saltare la giornata invece che a una presa di coscienza intorno a un determinato tema, può accadere, una volta su mille forse, che essa dispieghi il suo significato nella sua accezione più intima. Quando ciò si verifica, una manifestazione studentesca diventa occasione di crescita, di arricchimento, di ampliamento dei confini della soggettività di tutti. Queste mie considerazioni, che toccano un tema che mi coinvolge in prima persona in quanto studente, derivano in particolare da quanto accaduto lunedì 27 Novembre 2017 agli studenti del liceo “Quinto Orazio Flacco” di Portici (vedi qui).

Una manifestazione. Una manifestazione diversa dalle solite e sterili manifestazioni-protesta degli istituti superiori di fine Novembre, una manifestazione che non ha avuto una connotazione politica, né sociale, né economica e non è stata un pretesto per fare una mera e inutile assenza scolastica. No, non è stato niente di tutto ciò, è stato qualcosa di nuovo, qualcosa che va oltre: è stata una manifestazione di solidarietà, una manifestazione di inaspettata unione, ma soprattutto è stata una manifestazione interiore che ha colto in modo sottile e forse inconsapevole la coscienza di tutti. Io non farò nomi , non scriverò di cosa è accaduto né dei modi e neanche delle motivazioni, perchè questo è ciò che è stato fatto, io scriverò di ciò che si è sentito. Non scriverò del passato, scriverò del futuro.

 

Leggi il seguito

100 articoli di XCose

Dopo un anno di attività XCose ha raggiunto i suoi primi 100 articoli!
Spaziando dalle recensioni alle classifiche buffe, dall’intrattenimento alle categorie Cinema, Teatro, Libri… siamo orgogliosi di presentarvi un résumé delle nostre prime 100 creazioni.

Leggi il seguito