1 recensione de Il Grillo canta sempre al tramonto

A febbraio di quest’anno, girovagando per un mercatino dell’usato, mi sono imbattuto in una copia di un libro intitolato Il Grillo canta sempre al tramonto. L’ho estratto dallo scaffale, l’ho voltato, sul retro c’era l’adesivo col prezzo: solo 80 centesimi. Era un vero affare e i tre nomi in copertina – Dario Fo, Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo – mi erano tutti familiari, così ho deciso di comprarlo.

Qualche giorno dopo iniziai già a leggerlo, e devo essere sincero: fin dalle prime righe mi ha stupito e mi è piaciuto davvero molto.

Leggi il seguito

1 libro migliore e 1 libro peggiore letti nel 2021

Quest’anno, come l’anno scorso, ripropongo la mia rubrica 1 libro migliore e 1 libro peggiore letti nel…, in cui appunto illustrerò qual è stato il libro che mi ha colpito di più e quello che ho gradito meno in questo 2021 giunto ormai al termine.

Come l’anno scorso, non si tratta necessariamente di libri usciti quest’anno, ma di qualsiasi libro che m’è capitato fra le mani negli ultimi 12 mesi.

Quest’anno ho letto un totale di 13 libri, più uno non ancora concluso. Vediamo a chi andranno i trofei di 1 libro migliore e 1 libro peggiore letti nel 2021:

Leggi il seguito

1 recensione di Corpse Husband vs Trevor Henderson di Freshy Kanal

Halloween è arrivato in anticipo con la nuova battaglia rap di Freshy Kanal!
I protagonisti di questo episodio sono due giovani maestri dell’orrore della “nuova scuola”: Corpse Husband vs Trevor Henderson.

Per chi non li conoscesse, il primo è un giovane cantante e narratore di storie horror che finora non ha mai mostrato il suo volto in pubblico, il secondo è l’ideatore e disegnatore di gran parte dei mostri divenuti virali sul web (Siren Head, Cartoon Cat e tanti altri).

Leggi il seguito

13 libri sulla condizione contemporanea della donna

 

Di recente ho scoperto che in alcuni paesi del Medioriente, alla fine del 2019 alle donne non era ancora permesso guidare. Io non ho preso la patente per scelta personale, ma da sempre vengo spinta verso questo passo, é proprio la possibilitá di decidere che non mi manca, ma non é lo stesso per tutti. O meglio, per tutte.

Leggi il seguito

5 protagoniste di serie tv che odiamo

In questi lunghi mesi di clausura abbiamo avuto modo di rivedere le nostre serie preferite, magari quelle che ricordavamo da ragazzini senza averle analizzate a fondo.

Personalmente mi sono resa conto di quanto odiassi alcuni personaggi, in particolare alcune protagoniste che, solo per via del loro ruolo principale, non sono mai state punite per il male che hanno fatto oppure hanno ricevuto un trattamento barbino dai loro sceneggiatori.

Andiamo a vederne qualcuna…

Leggi il seguito

20 anni di satira su Berlusconi: una retrospettiva

Quest’articolo rappresenta un piccolo excursus sulla satira su Berlusconi dalla sua discesa in campo fino alla fine del suo quarto governo, il tutto dal punto di vista di un 26enne che ha vissuto in pieno il berlusconismo.

Avevo infatti tre mesi quando, nel maggio del 1994, nacque il primo governo Berlusconi. Praticamente il sottoscritto è cresciuto di pari passo con la carriera politica del presidente di Forza Italia.

Leggi il seguito

2 presidenti imitati da Phil Hartman al Saturday Night Live

Alzi la mano chi non conosce il Saturday Night Live.
Il popolarissimo colosso satirico, in onda negli Stati Uniti dal lontano 1975, nei suoi tantissimi anni d’attività ha saputo sfornare una grande quantità di talenti. Tra questi, chi è appassionato della trasmissione ricorderà sicuramente Phil Hartman, che ha fatto parte del cast di comici dalla seconda metà degli anni 80 alla prima metà dei 90.
Phil Hartman era un ottimo attore, imitatore e doppiatore, infatti in molti lo ricordano oggi soprattutto come il doppiatore del personaggio di Troy McClure nei Simpson.

Leggi il seguito

1 lato positivo ma non troppo

Mascherine, coprifuoco, distanziamento, lockdown, zone rosse: il mondo che pensavamo di conoscere ci sta mettendo a dura prova da un bel po’ di mesi e continua a farlo, ecco perché credo sia fondamentale riuscire, o almeno provare, a mantenere una certa positività lucida e razionale, che non si nutra solo di belle speranze ma di riflessioni (ri-flessioni, flessibili, flessibilità). Lungi da me approfondire questo discorso, è troppo complesso e personale per essere affrontato qui ma vorrei condividere con voi il ricordo di un film dal titolo emblematico che mi ha da sempre colpito per il suo modo molto spontaneo di far passare concetti importanti.

Leggi il seguito

1 Recensione di La bastarda di Istanbul, di Elif Şafak

L’odio ancestrale tra due popoli, le differenze culturali, la storia che permea il presente… La bastarda di Istambul è un romanzo che mostra come tutto ciò possa essere superato con intelligenza, amore, razionalità, senza dimenticare né rinnegare il proprio passato culturale.

In questo romanzo al femminile gli uomini sono più delle appendici dotate di linguaggio che compagni o sostegni, le due famiglie protagoniste sono di stampo matriarcale dove gli uomini vengono allontanati il prima possibile, in quanto non sembrano in grado di contribuire positivamente alla trama.

Leggi il seguito