1 recensione de Il Ballo delle Maschere di Antonio Petruzzi

Il Ballo Delle Maschere ci porta a Ryll, un fantasioso mondo in cui la vita e la morte si intrecciano in un susseguirsi di vicende estremamente realistiche. Tutto è pronto per l’inizio del grande spettacolo di corte messo in scena dalla compagnia dei Masquerade. Gli ospiti sono impazienti, l’ansia da prestazione si fa crescente. Il sipario si solleva su un palcoscenico che fa da sfondo ad un dramma esistenziale. La principessa Anna illumina di luce propria le pareti della sala. Un omicidio apparentemente inspiegabile sconvolge i presenti. Un caso arduo da risolvere per i “mercenari vigilanti” Zent e Laroh, amici e devoti al Re di Ryll, padre della principessa Anna.

Leggi il seguito

100 articoli di XCose

Dopo un anno di attività XCose ha raggiunto i suoi primi 100 articoli!
Spaziando dalle recensioni alle classifiche buffe, dall’intrattenimento alle categorie Cinema, Teatro, Libri… siamo orgogliosi di presentarvi un résumé delle nostre prime 100 creazioni.

Leggi il seguito

10 doveri imprescrittibili del lettore

 

 

 

Tutti sanno leggere. Tutti si considerano lettori. E ognuno di noi avanza i propri diritti, urlando a gran voce che essi vengano rispettati. Dei diritti del lettore ne ha parlato Pennac nel suo famoso Come un romanzo, il decalogo che ha delineato è un manifesto per chiunque ami la lettura (o, per meglio dire, per chiunque si ritenga un lettore – o, ancora meglio, per chiunque voglia essere riconosciuto come un lettore). Se non sapete di cosa sto parlando, andate a informarvi. In ogni caso, ciò che vorrei qui affrontare è un altro punto, la faccia della medaglia lasciata nell’ombra: i doveri del lettore. Il mondo trasborda di individui che leggono (e ancora di più di individui che scrivono, ma questa è un’altra storia…), ma la domanda è: sanno farlo? Non c’è alcun dubbio che chiunque è libero di fare ciò che vuole nel modo che ritiene più giusto e secondo le proprie capacità, ma nessuno si metterebbe alla guida di un aereo senza essere capace di pilotarlo, nessuno si farebbe operare al cuore da un chirurgo che non sa la differenza tra un bisturi e uno sgabello. Eppure il lettore non fa altro: legge senza saper leggere. Il punto è che si suole pensare che la lettura sia un (f)atto individuale, ma non è così: è un (f)atto sociale, riguarda chiunque, coinvolge il mondo. Bisogna saper leggere. Il lettore ha i suoi imprescrittibili doveri.

Leggi il seguito

1 recensione di “La Terra delle Storie 4 – Oltre i Regni”

Continua la fantastica avventura dei fratelli Bailey con il quarto volume della saga “La Terra delle Storie“!

Intitolato per esteso La Terra delle Storie – Oltre i Regni, il nuovo libro ci permetterà ancora una volta e più che mai di immergerci nei nostri sogni e nelle nostre amate storie, andando oltre i classici fiabeschi incontrati nel mondo delle fiabe durante i primi tre libri.

Biancaneve, Cenerentola, La bella addormentata e i rispettivi regni non sono nulla in confronto ai luoghi dove i nostri amati Alex e Conner si spingeranno in questa nuova avventura.

Leggi il seguito

25 migliori Deep Thoughts by Jack Handey

Deep Thoughts by Jack Handey 1Vorrei aprire questo articolo sui 20 migliori Deep Thoughts by Jack Handey con una considerazione: sono fermamente convinto che sostanzialmente una buona battuta sia come un bel quadro: un bravo comico sa come dipingerla (o meglio “confezionarla”), come affidare a una cosa così piccola un significato profondo (deep), sia esso intelligente, amaro, assurdo, demenziale o quant’altro. Ci sono battute, anche molto piccole, in cui ci si potrebbe perdere, che nascondo interi universi dentro di esse, battute che si lasciano contemplare.

Jack Handey, comico aforista americano vincitore di 2 Emmy Awards (pur non avendo quasi mai mostrato il suo volto su un palco), conosce bene l’arte del “dipingere” una battuta, come dimostrato nei suoi lavori principali: i Deep Thoughts by Jack Handey e le Fuzzy Memories.

Leggi il seguito

1 recensione di “Stupid White Men” di Michael Moore

Michael Moore è un nome che, come molti, associavo unicamente a famosi film documentari come “Fahrenheit 9/11” e “Bowling a Columbine“.

Recentemente, però, mi sono imbattuto in un suo lavoro decisamente meno conosciuto: un libro dal titolo “Stupid White Men” del 2001, tradotto e pubblicato in Italia nel 2003.

Per chi è sempre stato a conoscenza soltanto del Michael Moore regista, ed è curioso di sapere se questo suo saggio possa essere all’altezza dei suoi film, XCose presenta la recensione di Stupid White Men.

Leggi il seguito

1 recensione di “Le intermittenze della morte” di Josè Saramago

Il romanzo dell’Impossibile e del suo effetto.

Il ciclo naturale e continuo dell’inevitabile fine si interrompe, trascinando la società nel caos.

Josè Saramago analizza attraverso “Le intermittenze della morte” come l’Uomo civico e civile, lo Stato e la comunità si porrebbero dinanzi all’Immortalità.

Una TRAMA intrigante, unica, concisa e esauriente, che possiamo dividere in due filoni narrativi: la Non Vita e la Morte.

  • La Non Vita

Ci permettiamo di usare la perifrasi “Non Vita” per via di una riflessione, che vi esporremo per meglio esplicarvi le motivazioni di tale scelta linguistica.

Leggi il seguito

6 differenze tra il libro e il film di “Frankenstein” di Mary Shelley

Quante volte dopo aver letto un libro, che magari ci ha ipnoticamente appasionati, siamo andati a cercare su wikipedia o in un negozio se esistesse un film a riguardo?
E se l’abbiamo trovato, come quasi sicuramente è accaduto, quante speranze abbiamo riposto in quel film?

Il poter vedere realmente, e non solo con l’immaginazione, la trama prendere colore, il poter dare una voce ai nostri personaggi..

Quante volte questi film sono stati però assai deludenti?

Leggi il seguito